Soluzioni architettoniche in realtà virtuale

Al giorno d’oggi, la tecnologia è ovunque e continua a farsi strada in un’ampia gamma di settori legacy. Produzione, edilizia e medicina: non sono più tutti estranei alla tecnologia dell’informazione. L’architettura è la prossima in coda. Sebbene la realtà virtuale per l’architettura sia ancora qualcosa di nuovo, sta già diventando una parte consolidata e ben compresa del settore.

La realtà virtuale è, senza dubbio, una delle nuove tecnologie rivoluzionarie. Che si tratti di creare esperienze di vita virtuale o di creare spazi di incontro per architetti, la realtà virtuale è una tecnologia che sarà presto presente in molte conferenze di architettura.

VR per architettura e design

Utilizzati da interior designer, architetti e sviluppatori immobiliari, i sistemi di realtà virtuale e gli strumenti di visualizzazione 3D sono perfetti per creare spazi di realtà mista ed esperienze coinvolgenti per i progetti. La realtà virtuale può rendere più facile per le persone navigare attraverso gli edifici e offre alle persone un modo per sperimentare progetti reali in un modo completamente nuovo.

La realtà virtuale è un nuovo mezzo nell’architettura e nel design. Consente ad architetti e designer di ricevere il feedback dei clienti in modo da poterlo sfruttare prima che il progetto sia terminato.

Questo è uno degli obiettivi primari dell’utilizzo della VR nell’architettura: rendere più piacevole, fruttuosa e gratificante la cooperazione con i clienti o qualsiasi altro stakeholder e decisore per tutte le parti coinvolte. Più variabili ci sono nel progetto di design, più difficile è tenere traccia delle modifiche.

Di conseguenza, la visualizzazione in VR è un modo efficiente per eseguire le seguenti operazioni:

Vale anche la pena ricordare che attualmente la VR è generalmente considerata il metodo di visualizzazione architettonica di nuova generazione. È un metodo di supporto utilizzato insieme alla modellazione 3D e ai modelli in scala tradizionali per creare strutture di qualità superiore. Rispetto a un modello in scala standard, la realtà virtuale è un meccanismo molto più efficace per la comprensione delle relazioni tra gli spazi. Con la realtà virtuale, non solo puoi immaginare come ci si sentirà all’interno dell’area proiettata, ma sarai anche in grado di sperimentare la scala e le proporzioni dell’interno. Quindi, quali altri vantaggi competitivi ha l’approccio VR?

I vantaggi della realtà virtuale per l'architettura e il design

La realtà virtuale offre vantaggi che diventano visibili molto rapidamente e colpiscono il processo di progettazione in maniera significativa: il design riguarda fondamentalmente lo spettatore. Quindi, di seguito, troverai un elenco di alcuni dei vantaggi più importanti da considerare quando si entra nella realtà virtuale.

1. La realtà virtuale offre ai clienti l'opportunità di fare le proprie scelte

Progettando in un mondo virtuale, architetti o interior designer danno ai loro clienti la possibilità di modificare i requisiti al volo. In prima approssimazione, questo può sembrare simile a come era il processo decenni fa. Ma in effetti, ciò che differenzia la realtà virtuale dagli approcci tradizionali è che inserendo un cliente che effettua un ordine nella realtà virtuale, puoi evitare infinite revisioni.

La visualizzazione VR è più dettagliata e rappresentativa. Dà un senso di scala e di spazio che non potrebbe essere replicato con nessun altro mezzo. I clienti possono così individuare fin dal primo tentativo cosa non apprezzano del loro design. Sono liberi di fare le loro scelte, ma questo processo decisionale risulta essere meno doloroso per un designer che non deve ripetere all’infinito le revisioni del progetto e un ciclo di feedback del cliente.

2. La realtà virtuale è un mezzo efficace per mostrare le capacità di progettazione

Un portfolio di architettura o design è un modo standard per mostrare la tua esperienza e ottenere visibilità. Con l’introduzione del rendering 3D nella realtà virtuale, anche i portafogli si sono evoluti. Sono passati dal formato cartaceo al formato digitale, il che li ha resi inestimabili quando si lanciano posizioni, si raccolgono fondi o si presentano a eventi.

L’uso della realtà virtuale per un portfolio segnalerà ai futuri clienti un atteggiamento lungimirante di un architetto o di un designer nei confronti del proprio mestiere. È così che la realtà virtuale sta cambiando il modo in cui i clienti capiscono il lavoro e le capacità dei designer. La creazione e il mantenimento di un portfolio VR immersivo, tuttavia, richiede molta attenzione. Questo è il motivo per cui dovresti pianificare il tuo portfolio VR con largo anticipo e tenerlo aggiornato. Ciò significa che tutti i tuoi file dovrebbero essere caricati nel tuo studio virtuale come immagini a 360°. È anche fondamentale apprendere le basi della generazione di rendering a 360°, poiché questa abilità aumenterà la stima di colleghi e clienti.

 

3. La realtà virtuale è utile per varie fasi del processo di progettazione

La creazione di modelli di design, la rapida individuazione dei problemi e la perfezione continua è ciò che renderà la pianificazione della realtà mista in architettura, design e costruzione.

Un vantaggio significativo della realtà virtuale è che può eseguire il rendering di progetti a diversi livelli di dettaglio. Nelle prime fasi del progetto, mentre i clienti si muovono virtualmente attraverso un progetto, possono vedere un rendering non fotorealistico che non è altro che un’immagine che dimostra spazio e massa. Con il tempo e lo sviluppo del progetto, l’esperienza sta diventando iperrealistica, quindi un design VR arriva con alcuni suoni di sottofondo e ancora più dettagli nel rendering. Inoltre, la visualizzazione della realtà virtuale consente di individuare i più piccoli problemi che non potrebbero essere notati in nessun’altra forma di presentazione del progetto. Essere “presenti” all’interno di uno spazio progettato consente sia ai clienti che ai progettisti di rilevare ogni tipo di problema, da quello banale a quello significativo, e risolverlo quando non è ancora troppo tardi.

 

4. Designer e architetti possono fare presentazioni incredibili nella realtà virtuale

La realtà virtuale per l’architettura e il design significa anche che c’è la possibilità di migliorare le tue presentazioni. Attualmente, ci sono una serie di strumenti per aiutare designer e architetti a presentare le loro idee e prototipi in realtà virtuale. Questi strumenti hanno il potere di aiutare designer e architetti a creare presentazioni e quindi presentare i loro progetti, sia in locale che in remoto.

Se un cliente o un partner ha una configurazione VR completa e una connessione Internet stabile a casa o in ufficio, non è un problema visualizzare quella presentazione da un altro luogo, da un’altra città o persino da un paese. Unreal, Fuzor, Twinmotion e Unity sono alcuni esempi di strumenti VR per l’architettura e il design. Anche il flusso di lavoro della progettazione architettonica è stato notevolmente migliorato con l’avvento di riunioni o presentazioni remote con clienti, sviluppatori e colleghi professionisti dell’architettura e del design che utilizzano la realtà virtuale. E ci saranno sicuramente altri fantastici strumenti VR in futuro!

 

5. La realtà virtuale migliora la visualizzazione dei dati e migliora l'interazione

La realtà virtuale può incorporare dati ambientali e altri dati rilevanti in un’interfaccia elettronica, il tutto in un formato grafico standard, proprio come una pagina di navigazione grafica. Attualmente, il più grande punto di forza del metodo è la capacità di creare grafici che possono includere dati in tempo reale con o senza tempo e supporto alla navigazione.

La visualizzazione della realtà virtuale in architettura è ancora agli inizi. Tuttavia, un numero crescente di sforzi collaborativi che utilizzano hardware e software può attualmente aumentare la capacità degli architetti di visualizzare visivamente i dati al fine di migliorarne la comprensione e informare il processo decisionale. L’architettura di base utilizza una tecnologia di strumenti semplici per rivisitare la tecnologia per rendere la visualizzazione dei dati intuitiva, accurata e aggiornata. Una volta che lo spettatore è immerso nei dati, una potente interfaccia utente può quindi visualizzare visivamente i dati che altrimenti sarebbero inaccessibili.

 

Cos'è Archviz e come lo usano le aziende di architettura VR?

Archviz è una potente piattaforma di visualizzazione VR professionale per ambienti di realtà virtuale per progetti di architettura, interior design e costruzione. ArchViz VR è un modo eccellente per uno sviluppatore immobiliare di mostrare come apparirà una proprietà immobiliare senza la necessità di essere fisicamente presente lì.

Gli studi di interior design e architettura, così come le aziende 3D, possono trarre vantaggio dalla visualizzazione architettonica coinvolgendo servizi ArchViz VR come:

    • Immagini 3D
    • Video guida a 360°
    • Rendering in tempo reale
    • Riflessioni in tempo reale
    • Qualità 4K su richiesta
    • Movimento controllato dall’utente su vasta scala

Il vantaggio principale di ArchViz è che un potenziale acquirente immobiliare può vedere come apparirà il suo appartamento, centro commerciale o qualsiasi altro tipo di proprietà. Possono farlo utilizzando un visore VR o guardando video a 360 gradi con un Google Cardboard.

ArchViz aiuta le persone a risolvere il problema della visualizzazione della proprietà in cui intendono investire. La possibilità di vedere il luogo e di camminarci intorno offre al cliente un’esperienza molto più ricca rispetto a un normale rendering di design. Un’abile visualizzazione architettonica influenza le decisioni di acquisto dei consumatori in modo positivo.

Si può dire che ArchViz VR è l’unico strumento in grado di immergere così profondamente il cliente nella futura progettazione degli immobili, sia in fase di costruzione che in fase di negoziazione dell’interior design.

Con Archviz, gli utenti possono sperimentare, visualizzare e intraprendere azioni utilizzando i sistemi di realtà virtuale. Questi vantaggi sono molto interessanti per molte organizzazioni. I servizi di Archviz sono quindi richiesti principalmente da uffici di architettura, agenzie di design e sviluppatori immobiliari privati ​​statunitensi ed europei.

In realtà si tratta di una tecnologia ancora relativamente giovane, ma sicuramente in grado di sostituire presto l’intero settore della grafica 2D per la presentazione di progetti immobiliari.

Conclusione

La realtà virtuale si sta rapidamente spostando in prima linea, anche nell’architettura, questa transizione sta diventando evidente. La realtà virtuale ha il potere di far svanire il confine tra ciò che è reale e ciò che non lo è. Già ora le persone possono vedere di persona e sperimentare effettivamente come la realtà virtuale sta cambiando l’architettura.

La modellazione di oggetti virtuali e interni in VR può migliorare l’esperienza di utilizzo, progettazione e costruzione per tutti coloro che sono coinvolti nella progettazione e nell’acquisto di proprietà. Il grande campo della realtà virtuale per l’architettura è pieno di possibilità e esplorare il suo pieno potenziale ora porterà profitti ad aziende, designer e clienti a tempo debito.

 

LOOPSIDE può aiutarti a rendere più veri i tuoi progetti architetturali. Ci assicureremo che i tuoi contenuti siano piacevoli e coinvolgenti siamo specializzati in rendering di esterni , rendering di interni, rendering di prodotto, animazioni 3D. Offre inoltre progetti in tempo reale e progetti archviz VR.

 

Richiedi informazioni

Ai sensi e per gli effetti degli articoli art. 7,13 e 15 del Regolamento UE 2016/679 dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy di LOOPSIDE ed acconsento al trattamento dei miei dati personali.